Pradé è stato piuttosto chiaro, confermando quanto raccolto nelle scorse settimane. La Fiorentina vuole circa 75 milioni di euro, non ha mai aperto a possibili contropartite, non ha mai dato la possibilità a eventuali acquirenti di utilizzare formule particolari, stile Chiesa. Ecco, come può inserirsi la Juventus? Nei silenzi dell'entourage di Vlahovic, i cui contatti con la Viola si sono compromessi da tempo. 

IL FATTORE TEMPO - La Fiorentina ha messo in vendita il giocatore, aprendo le porte a tutti e anche alla Juventus. Juve che ha risposto, a modo suo. Anche per questo ha scelto di vivere un mercato di gennaio con prestiti senza obbligo di riscatto, così da andare all in a giugno. L'apertura della Viola ha scombussolato i piani, non modificati. Per il momento, però, il club bianconero non ci ha ancora provato concretamente, sebbene abbia ancora margine e tempo. 

CONDIZIONI E COSTI - Due strade per arrivare a Dusan Vlahovic. La prima si accompagna al mercato, e vorrebbe dire la cessione di un giocatore a cifre importanti - c'è Kulusevski come principale indiziato - e poi sacrificare addirittura il rinnovo di Paulo Dybala, oltre a piccoli risparmi come il mancato riscatto di Morata. La seconda riguarderebbe un intervento diretto della proprietà, che Agnelli-Elkann decidano di cogliere al volo l'occasione.