Chiesa-Kean in attacco. Ma a supporto può esserci Bernardeschi. Tempo di capire, di scoprire, di analizzare tutto su Juventus-Roma. Poche certezze per Massimiliano Allegri, di cui una sarà certamente il modulo: la Juve continuerà con il suo 4-4-2 e il dubbio riguarda soprattutto il rientro dei sudamericani. In che condizioni saranno? Sono pronti, invece, gli eventuali sostituti?

NUOVA DIFESA - Straordinari quasi necessari per Alex Sandro, confermato sulla sinistra con Danilo che invece può partire dalla panchina. I centrali saranno invece Bonucci e Chiellini, con De Ligt che prenota la gara di Champions League. Sull'out destro, attenzione a De Sciglio: può partire titolare. 

IN MEZZO - In mezzo rispunta Cuadrado, anche se a sole 48 ore dalla gara con la Roma. Sarà lui l'esterno offensivo destro, con Locatelli e Bentancur (altro reduce dagli sforzi in nazionale) confermati in mezzo, nonostante la candidatura di Ramsey sia comunque attendibile. A sinistra? Senza Rabiot, out causa covid, il principale indiziato per il ruolo di esterno e mezzala sembra Bernardeschi. In campo anche con il Chieti.

DAVANTI - Chiesa e Kean sarà la coppia titolare contro la Roma. Kaio Jorge ha svolto lavoro personalizzato e sfumano le pur residue speranze di vederlo dal primo minuto, così come McKennie: Sembrava definitivamente out, ma l'americano ha smaltito il problema muscolare e ha giocato 90 minuti con gli Usa. Al rientro, la Juve valuterà le sue condizioni.