Non essendoci sul manuale d’istruzioni la voce “come reagire alla firma di Cristiano Ronaldo con la Juventus”, i tifosi della Vecchia Signora si sono sbizzarriti in ogni modo possibile. E le conseguenze si sono già verificate: lo store online è risultato in sovraccarico nelle ore successive all’annuncio, lo Juventus Store di Milano è stato preso all’assalto per la nuova maglietta con il numero 7. Tutti conoscono Ronaldo, ma chi conosce bene Cristiano è sicuramente Villiam Vecchi, ex preparatore dei portieri di Juve e Real Madrid, che ai microfoni de ilBiancoNero.com ha commentato l’acquisto del calciatore lusitano:

LA BRAVURA DELLA JUVENTUS - “Il giocatore lo conoscono tutti, la Juve ma anche il calcio italiano ha fatto un grande acquisto. Sarà una cosa bella per tutti, è il calciatore più forte al mondo. Sapevo ci fossero dei problemi con il club, ma son restato stupito nel leggere il nome della Juventus come possibile pretendente per lui. La Juventus ha avuto la bravura di parlar per prima con lui, il resto lo conosciamo tutti”. 

ANTIDIVO ALL’INTERNO DELLO SPOGLIATOIO – “L’uomo è un personaggio molto semplice e molto serio, non bisogna farsi l’idea dalle pubblicità. Cristiano è professionale 100%. In allenamento era sempre il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene, in due anni in cui sono stato a Madrid non ha mai creato nessun tipo di problema. Ronaldo è sempre Ronaldo, è una primadonna con il sale in zucca. Col gruppo è un antidivo ma fuori deve mostrarsi per forza così perché ha tanti impegni e tanti sponsor. Nello spogliatoio era il più importante ma non è che lo facesse pesare tantissimo”.

HA GIÀ BUCATO LA DIFESA PIÙ FORTE D’ITALIA - “Non so se abbia 28 anni biologici come dicono, ma ha dimostrato in queste ultime stagioni che anche avendo 33 anni segna dai 40 ai 50 gol a stagione. Se le gioca tutte, potrebbe superare il record di Higuain che realizzò con il Napoli un paio di stagioni fa. Difese più dure in Serie A rispetto che in Liga? Sì, ma ha incontrato la difesa più forte e gli ha fatto parecchi gol (sorride ndr)”.

TIFO NAPOLI MA VINCERÀ LA JUVE - “Anche se faccio il tifo per il mio amico Carlo (Ancelotti ndr) e il suo Napoli, non credo che la Juventus avrà molti problemi in Italia. Non ci sarà storia, almeno questo è il mio pensiero. In Europa, invece, basta una partita sbagliata e sei fuori come già accaduto quest’anno ai bianconeri”.

MARCELO È IL CR7 DELLA FASCIA - E Vecchi, pungolato, ha voluto dir la sua anche sull'accostamento di Marcelo alla Juve: “Marcelo sarebbe un fenomeno nella Juventus, sarebbe bellissimo vederlo in Italia. Tecnicamente non ha eguali. Al momento è il Cristiano Ronaldo della fascia. Gli ho visto fare di quelle cose con la palla che potrebbe andare anche al circo per quanto è bravo (ride ndr)”.

Mirko Di Natale
@_Morik92_