Dopo le indiscrezioni rilanciate dal New York Times, è arrivata l'ufficialità: la Camera di investigazione dell'Organo di controllo finanziario sui club della UEFA ha deferito il Manchester City per il mancato rispetto delle regole sul Fair-play Finanziario. La squadra di Pep Guardiola, da mesi sogno della Juventus per il dopo-Allegri, rischia l'esclusione dalla Champions League.

COMUNICATO UFFICIALE - "L’investigatore capo del Club Financial Control Body (CFCB), dopo aver consultato gli altri membri della camera d’investigazione indipendente, ha deciso di deferire il Manchester City FC alla camera giudicante del CFCB in seguito alla conclusione dell’indagine. La camera di investigazione del CFCB aveva aperto un’indagine sul Manchester City FC il 7 marzo 2019 per potenziali violazioni delle regole sul Fair-play Finanziario (FFP) che sono state rese pubbliche in vari media. La UEFA non rilascerà ulteriori commenti sulla questione fino a quando non verrà annunciata una decisione della camera giudicante del CFCB”.

LA RISPOSTA DEL MANCHESTER CITY: 'ACCUSE FALSE E PROCESSO OSTILE'