Stiamo vivendo un mercato strano, spaccato in due. Povero, poverissimo per tanti grandi club: Barcellona, Real e anche tutte le nostre big, incluse l’Inter di Zhang e la Juve di Agnelli (che fatica molto a chiudere l’operazione Locatelli, benché il Sassuolo e il giocatore siano predisposti alle firme). E invece ricco, ricchissimo per poche società: il Paris Saint-Germain e le inglesi, le quali continuano a spendere come se niente fosse successo e non solo per calciatori fenomenali (gli esempi sono Sancho, destinato allo United per 85 milioni di euro, e perfino White, dal Brighton all’Arsenal per 58 milioni). In una situazione del genere, dopo l’eccellente Europeo che ha disputato, pure Federico Chiesa è finito nel mirino di chi ha ancora soldi da investire. E la Juve come reagisce?

Su Calciomercato.com Daniele Longo ha raccontato di un’offerta choc del Chelsea per Chiesa: 100 milioni. La Juve ha fatto muro: è il nostro futuro, non si tocca. Una proposta simile sarebbe arrivata anche dal Bayern Monaco, il quale ha i conti in ordine e non si tira indietro quando vede un calciatore che merita un investimento esagerato. La risposta dei bianconeri è stata ovviamente la stessa. Per il momento si è trattato di sondaggi, di contatti, di chiamate esplorative. Da qui al 31 agosto, però, tutto questo potrebbe diventare più concreto e le cifre - forse - perfino più elevate. Aprendo un caso imbarazzante all’interno della Juve.

In una visione di prospettiva, la Juve non può prescindere da Chiesa: ha le qualità, tecniche ma anche mentali, per rappresentare il futuro della squadra bianconera, garantendole la possibilità di tornare a vincere in tempi brevi. Allo stesso modo, un club con il mercato bloccato dalle difficoltà economiche - a dispetto dell’aumento di capitale in arrivo, destinato a sanare pendenze precedenti - ha il dovere di prendere in esame certe proposte indecenti. Agnelli rifiuta 100 milioni, va bene. Ma se diventano 120 o 140, può ancora permettersi di dire no? Non solo: quanto potrebbe incidere a quel punto la volontà di Chiesa, al quale presumibilmente verrebbe offerto un contratto adeguato a quella cifra? I tifosi della Juve, probabilmente, sperano che certe proposte non arrivino mai. Agnelli, chissà.

@steagresti