Buon compleanno al Presidente dei record. Sì, perchè Andrea Agnelli è questo e anche molto di più: il più giovane e vincente numero 1 della storia bianconera, colui che nel cognome identifica la dinastia vincente della Juventus, colui che ne incarna i valori nelle parole e nei modi, nel suo essere insaziabile, sempre affamato di nuovi obiettivi da raggiungere. La Juve è questo e, se vince da 7 anni consecutivi, il merito va anche al suo Presidente, che arrivato da "giovincello" è diventato un assoluto leader, a capo di una dirigenza gestita e assemblata in modo magistrale.

E' il Presidente della Juve dei 7 scudetti e delle 4 Coppe Italia, spera di essere quello della Champions ritrovata, ma è già quello del colpo del secolo, Cristiano Ronaldo, messo a segno proprio con un suo decisivo intervento finale, è quello dello Stadium, nuovo e bello, inaugurato con parole che sanno e sono la Juve: "Sappiamo gioire, soffrire, stringere i denti, vincere. Siamo la gente della Juve. Benvenuti". La Juve è casa Agnelli, tanti auguri Presidente per questi 43 anni.

Qui la lettera della Juventus