L'estate di Favilli è stata travagliata quasi quanto la precedente, con il braccio di ferro - sempre all'insegna del grande rispetto reciproco alla luce degli ottimi rapporti - tra Juve e Ascoli per il suo futuro. I campioni d'Italia volevano riportarlo subito alla base, dove ha lasciato un ricordo meraviglioso con l'esperienza in Primavera, l'Ascoli premeva per restare proprietaria del cartellino un'altra stagione, rinviando i discorsi sul suo pressoché inevitabile passaggio alla Juve alla prossima estate. Con il rinnovo del contratto sembrava tutto finito, poi, qualcosa è cambiato e il finale potrebbe essere riscritto.

RITORNO A CASA - Accordo a un passo e adesso Favilli è davvero vicino ad essere di nuovo un giocatore di proprietà della Vecchia Signora: costo dell'operazione intorno ai 10 milioni (più bonus). I marchigiani, comunque, potranno contare ancora sulle sue prestazioni per questa annata. Il classe '97, infatti, con ogni probabilità rimarrà ancora in prestito agli ordini di Aglietti. Conosce l'ambiente, l'Ascoli si è costruita intorno a lui ed è profondamente stimato da piazza e compagni. Inutile cambiare tutto l'ultimo giorno. Un altro anno in B da protagonista e poi la Juve. Sudata, meritata, e alla fine (ri)ottenuta. Adesso o a gennaio: questioni di bilancio e opportunità.

BOTTO FINALE - Come l'anno scorso, Favilli è protagonista dei botti finali di mercato. Le avvisaglie di un possibile colpo di scena nei giorni scorsi c'erano state, ve le abbiamo raccontate in tempo reale, con l'incontro tra Di Campli e Giaretta e la comparsa successiva di Cherubini (leggi qui). Si continua a seminare, con il futuro che pian piano prende forma e la vita di Favilli che diventa più bianconera che mai.

@Edosiddi