"Kean? Domani potrebbe giocare dall'inizio, qualcuno farà un tempo e qualcun altro 90'. Cercheremo di passere nei 90'. Spinazzola? Cancelo rientra in Supercoppa, De Sciglio a destra e Spinazzola potrebbe debuttare a sinistra. Altrimenti c'è Alex Sandro". Queste in sintesi le dichiarazioni Massimiliano Allegri, che in conferenza stampa alla viglia del Bologna, ha dato come di consueto qualche indicazione sulla formazione. Anche se questa volta c'è di più. Sì, perchè l'undici titolare può anche condierarsi un segnale di mercato. Quella di domani, infatti, può essere la chance degli "ultimi": Kean può sostituire Mandzukic e guadagnarsi più minuti in campo nella seconda parte di stagione, mentre Spinazzola può farsi trovare già pronto al rientro dopo l'infortunio al ginocchio. Ma attenzione al mercato... che chiama sempre. 

KEAN - Il giovane classe 2000, infatti, sogna un minutaggio diverso e il suo agente Mino Raiola sta ricevendo tante offerte. Chievo, Bologna, Spal e Ajax, tutte proposte rifiutate gentilmente dalla Juve, che però negli ultimi 20 giorni potrebbe ancora cambiare idea. Serviranno proposte convincenti, oltre a prove come quella di domani. Con un occhio sempre puntato sul mercato in entrata, che potrebbe portare presto a Torino un altro giovane rinforzo in attacco come Trincão.

SPINAZZOLA - Diversa la questione che riguarda il rientrante Leonardo. La Juve lo reputa importante, ma vuole valutarne le condizioni per decidere se fargli trovare minuti in prestito, prima di richiamarlo a Torino. Su di lui, proprio il Bologna, tanto interessato da parlare pubblicamente, con l’amministratore delegato Claudio Fenucci che ha svelato: “Spinazzola? E’ un ragazzo che ci interessa molto, nel 3-5-2 di Inzaghi si integrerebbe molto bene. Dobbiamo verificare però che il suo arrivo sia immediato". Oggi è peraltro in programma un incontro tra i dirigenti rossoblù e gli agenti del giocatore.