Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter, ha parlato a Sky Sport: "Noi dobbiamo esibire la nostra mentalità, il nostro modo di allenarci e parlare. Quello ciò che ci dà un beneficio di essere professionisti e squadra importante del campionato. Loro sono fortissimi, non solo nella mentalità di Ronaldo, ma anche nei calciatori come Chiellini, Pjanic e Mandzukic. Noi dobbiamo esprimere un collettivo, la singola giocata non è la soluzione a tutto".

ALLEGRI - "Allegri dice che è più importante lo Young Boys rispetto alla gara di domani? Per noi sono importanti tutte e due, loro sono nella condizione di scegliere. Massimiliano ha chiaro quello che la sua squadra deve fare. Noi dobbiamo farle bene entrambe, dobbiamo pensare a fare il primo passo corretto, intenso e deciso. E di conseguenza verrà quella successiva".

NAINGGOLAN - "È una forza che viene a mancare, ma questo riguarda tutti i giocatori. Nel calcio, non è detto che la somma delle forze dei calciatori dà un risultato certo: bisogna vedere come sviluppano le situazione di calcio. Altrimenti abbiamo Icardi che fa 30 gol, Lautaro 20 e Nainggolan 10 e quelli che facciamo noi sono la somma di questi, ma non è così"

MERCATO - "Cessione dei big alla Juve? Dobbiamo essere pronti a trovare le alternative, bisogna essere maestri in questo. Però la Juve va sul sicuro, sono fortissimi; hanno l'allenatore che è il numero uno nel gestire la squadra e numeri uno nella rosa. In più traspare la mentalità forte contro qualsiasi avversario. Dobbiamo stare attenti a tutto contro loro, dobbiamo guardare gli specchietti retrovisori".