Intervistato da Sportmediaset al termine della partita pareggiata dalla sua Slovacchia contro il Galles, il difensore dell'Inter, Milan Skriniar ha parlato della stagione dei nerazzurri tornando anche sulla sconfitta subita dalla Juventus.

MENTALITA' - "Noi dal primo giorno di ritiro lavoriamo per vincere. Vogliamo vincere. Dobbiamo continuare così. Conte ci ha cambiato la mentalità perché ha quella vincente. Non si deve mollare mai. E provarci sino alla fine".

CON LA JUVE SCONFITTA IMMERITATA - "La sconfitta con la Juve uno stimolo? Sì, certo. Abbiamo perso la prima partita del campionato, ma abbiamo giocato bene. Loro hanno segnato, noi no. Dobbiamo ancora lavorare".

CAPITANO - "Io capitano che alza un trofeo? Mi piacerebbe, ma ora lavoro per fare bene per la mia squadra. Diventare il più forte difensore al mondo non è nei miei pensieri. Devo crescere, sono felice se gli altri pensano sia possibile. Ma penso al bene della mia squadra”.

RONALDO O MESSI? - "Mi ha impressionato di più Messi. Con Messi si capisce subito che lui vede tutto il gioco e gli spazi. Poi anche gli altri due sono grandissimi giocatori (Ronaldo, Bale e Messi). Ho avuto la fortuna di affrontarli tutti e tre in pochi giorni, ed è bello, è per questo che si gioca a calcio".