Un'estate di mercato caldissima si è conclusa poco più di un mese fa e la prossima finestra di gennaio è ancora lontana, ma la Juventus è sempre al lavoro per costruire la squadra adatta a vincere tutto, tra presente e futuro. I bianconeri, in particolare, hanno un obiettivo su tutti quando si parla di rinforzi a centrocampo e non è di certo un mistero. Si chiama Paul Pogba e a Torino poteva tornare già in estate, ma gli sforzi economici del club sono confluiti su Matthijs de Ligt, per rinforzare la difesa. Il francese, però, resta in bilico ai Red Devils e vorrebbe lasciare Manchester. Il suo contratto scade il 30 giugno del 2021 e lo United deve fare attenzione a non prolungare troppo i tempi della sua cessione, visto che il rinnovo sembra quantomai distante al momento. In questo senso, la Juventus è pronta ad approfittarne e ad approfittare del contemporaneo "disinteresse" del Real Madrid, che prepara l'assalto a Christian Eriksen del Tottenham per il prossimo mercato di gennaio.

ASSE JUVE-UNITED - L'asse tra bianconeri e Red Devils, insomma, potrebbe presto tornare a infiammarsi, dopo i tanti affari falliti in estate. Pogba costa tantissimo, tra cartellino e ingaggio, ma il suo prezzo potrebbe calare di fronte all'inserimento nella trattativa di un paio di nomi d'interesse per lo United. I primi e più scontati sulla lista sono quelli di Emre Can e Mario Mandzukic, graditi al club inglese ed esclusi dalla Juventus nella lista per questa edizione di Champions League. Difficile, invece, che Maurizio Sarri decida di privarsi di altri obiettivi dello United, ma oggi inamovibili dalla sua Juventus, come Alex Sandro o Blaise Matuidi. In particolare, se su Can la concorrenza del Paris Saint-Germain potrebbe avere la meglio, sembra avvicinarsi un possibile accordo per Mandzukic. Dopo aver rinunciato al trasferimento in Qatar, il centravanti croato sembra poter dire sì all'ipotesi United. Poi, o forse nel contempo, si parlerà di Pogba. Oggi un obiettivo, più ancora che un sogno, per la Juventus.