Scontro totale. Dopo Lotito contro Agnelli, stavolta è De Laurentiis contro Marotta. E cioè Napoli contro Inter. Tutto è nato da una frase del presidente del Napoli, spalleggiato da Lotito, sulla partenza di alcuni stranieri per le rispettive nazioni d'origine. Marotta ha replicato, alzando la voce, facendosi sentire. Dal racconto del Corriere dello Sport, la riunione è stata incendiata. L'attacco del Napoli, che non ha citato Juventus o Inter, ma ha sottolineato solo di come non fosse da imprenditori accorti consentire ai propri dipendenti il permesso di andare a raggiungere le famiglie all'estero, ha tenuto banco per tutto il pomeriggio. 

RISPOSTA E ALLENAMENTI - La risposta di Marotta? Ha semplicemente fatto notare che la decisione dell'Inter è stata dettata da un decreto del Governo e dalle norme emanate dalla Regione Lombardia. Chiaro che quando si riprenderà ognuno sarà tornato al suo posto. Già, ma quando si ritorna? Fino al 4 aprile non sarà possibile far sostenere allenamenti alle squadre, ma è possibile che - come lo stop della Lombardia fino al 16 - l'Italia sarà in lockdown ancora un po'. Quattro o cinque settimane prima di tornare alla normalità.