Maurizio Sarri parla in conferenza stampa dopo la vittoria sull'Udinese in Coppa Italia: "La richiesta di fare combinazioni veloci vicino alla loro area c'era, sono gol che valgono il prezzo del biglietto e riconciliano con il calcio. Non è stato male neache il terzo gol di Paulo. L'interpretazione è stata fatta nella maniera giusta con un buon livello di applicazione, la squadra è migliorata, abbiamo fatto una partita di buon livello".

MATCH - "Con Douglas la soluzione più consona per le sue caratteristiche un pò perché ha la fissa di giocare vicino alla linea laterale, è più forte di lui. Potrebbe essere bravissimo anche in zone centrali ma questo lo condiziona un pò mentalente. Con Douglas siamo andati col 4-3-3, mi ha sorpreso Paulo ha fatto l'attaccante esterno con le sue caratteristiche ma in maniera ordinata dal punto di vista tattico. Poi c'è stata la prova di Bernardeschi, può essere il suo ruolo ha grande dinamismo e resistenza. Era un po affaticato negli ultimi 15' ma è un ruolo dispendioso e l'ha interpretato per la prima volta".

DIVERTIMENTO - "Sono professionisti ma la loro professione è un gioco. Chi ha iniziato a fare questa professione era per gioco, se si divertono come quando erano bambini è più facile, se diventa una professione esprimono il 95%. Lo vedo come un valore aggiunto. Quando si parla di divertimento non vuol dire allenarsi meno o applicarsi meno durante la partita, deve essere un piccolo valore aggiunto".

DYBALA - "E' un fuoriclasse, come tutti i fuoriclasse con l'età giusta e fa in fiducia diventa un fuoriclasse. Un allenatore non può dare qualcosa in èiù a un fuoriclasse. Credo che Dybala segnerà il calcio mondiale dei prossimi anni. Ha davanti diversi anni di carriera. E' andato in grande fiducia dopo un periodo di difficoltà. Douglas? Secondo me non ha i 90 minuti. Ha fatto una buona partita. Le sue accelerazioni sono superiori rispetto a quelle viste stasera. Sta crescendo come condizione fisica, può incidere in modo ancora più importante".

FUTURO DYBALA - "Prima mi piacerebbe aiutare Ronaldo a vincere il sesto pallone d'oro, che ci sia uno che ne ha vinti un più di lui mi fa girare un pò...è un obiettivo che abbiamo tutti, è un obiettivo che credo giusto. Dybala può diventare un giocatore che può lottare per gli stessi obiettivi".