Maurizio Sarri parla in conferenza stampa dopo la sconfitta contro la Roma: "Partita determinante per la vittoria del campionato? Dopo la partita con la Lazio eravamo convinti di aver vinto il campionato, i punti di vantaggio ci permettevano di allentare un attimino. Sarebbe giusto non farlo ma è umano potesse succedere. Anche inconsciamente abbiamo avuto la convinzione che ce l'avevamo fatta. Venerdì? Spero piova, stasera la temperatura era inaccessibile scherzi a parte, dobbiamo riaccendere tutte le spine staccate in questi giorni, dobbiamo trovare energie fisiche ma è aspetto anche secondario. Importante sono energie nervose, recuperare più giocatori possibili e scegliere quelli che ci danno la sensazione di avere più energie. stop. Sarà difficile avere sprazzi di ritmo ad alto livello, partita difficilissima, le poche energie che abbiamo le dobbiamo sparare tutte".

LIONE - "L'ho visto ieri sera, domani voglio iniziare a studiarlo, è diverso. A vederlo ci metti 90 minuti ma a studiare ci metto anche 3-4 ore. E' tutto un andare avanti e indietro per capire i movimenti della squadra, mi ha colpito che stanno bene fisicamente, anche durante i supplementari. Il problema del gol si è manifestato dopo il lockdown, prima non spesso. Dobbiamo riflettere su questo e cercare di ovviare. Prendere gol ci complicherebbe la partita in maniera pesante".
in aggiornamento".

GOL SUBITI - "Ci sono partite che non ci danno grandi indicazioni da questo punto di vista, alcune lo sono di più ed è un problema che ci è venuto fuori improvvisamente, dobbiamo cercare di capire i motivi e cercare di rimediare cosa possiamo in sei giorni".