Non sarà una risoluzione semplice. Anzi, non sarà affatto risoluzione. Maurizio Sarri non ha intenzione di svincolarsi subito dalla Juventus: resta in attesa. Di cosa? Di una nuova proposta, di qualcosa che gli dia ancora voglia di mettere mano al taccuino e di stupire. Ora se ne sta dentro l'eremo toscano a Pinadiscò, immerso tra le colline del Chianti. E' in famiglia, proverà a rilassarsi. Anche se il contraccolpo è ancora ben visibile. 

Su La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, Alfredo Pedullà, che ben conosce l'allenatore e che l'ha seguito lungo tutto il percorso della sua carriera, fa il punto della situazione. E del divorzio, praticamente "da oltre 40 milioni lordi", soldi che comprendono anche il suo staff. La Juve, inoltre dovrà versagli una penale da 2,5 milioni di euro poiché non farà scattare l'opzione prevista per il terzo anno. Nella gallery dedicata, i 10 motivi per cui si andrà avanti in questo 'scontro passivo'.