Maurizio Sarri ha commentato così la vittoria a Marassi contro il Genoa: "La squadra ha fatto bene, molto bene. La palla viaggiava veloce, siamo arrivati spesso alla conclusione senza concedere niente; poi su una buona prestazione di squadra sono venute fuori tre perle dei singoli. Abbiamo fatto tre gol bellissimi e quindi va bene così. Dopo la delusione della Coppa Italia la squadra si è ripresa subito, era solo una questione di crescita della condizione fisica. Pjanic? Non ci ho parlato in questi giorni, l'abbiamo fatto spesso dopo il lockdown perché c'erano stati quei 20/25 giorni in cui era sottotono e insieme ci siamo chiesti il perché cercando di capire e superare i motivi che potevano essere alla base di un calo di condizione, più che altro mentale. In questo periodo sono sicuro che farà molto bene, lo sto vedendo molto sereno, tranquillo, e intregrato con staff e compagni di squadra. Non ho nessuna preoccupazione da questo punto di vista.

LA LAZIO - La vittoria della Lazio? Non so nemmeno se i ragazzi sapevano il risultato, ma quando a fine riscaldamento sono rientrati nello spogliatoio non ho sentito commenti; com'è giusto che sia. Noi dobbiamo pensare alle nostre prestazioni e ai nostri risultati, facendoci condizionare il meno possibile. So che è impossibile un condizionamento pari a zero, ma cercare di esserlo al minimo. Rabiot? Ha fatto una prestazione piuttosto positiva, in questo periodo sta crescendo. E' chiaro che tutti si aspettano moltissimo da lui ed è in una situazione non semplicissima, ma è in crescita dopo una storia particolare: ha fatto 7 mesi senza giocare al Psg, ha cambiato nazione, campionato e tipo di calcio. Ha fatto fatica, appena ha iniziato a fare bene c'è stata l'interruzione, poi la quarantena e ora gli sto dando continuità perché mi sembra stia crescendo". RONALDO & DYBALA - Ronaldo? Non so se veniva ignorato dai compagni quando voleva il pallone, nel primo tempo non ha segnato ma ha tirato cinque volte, quindi vuol dire che è stato servito abbastanza bene. Spesso gioca per liberare il destro per il tiro, ma quando decide di muovere la palla veloce è il più forte di tutti. Quando l'ho sostituto sinceramente stavo per cambiare Dybala, poi abbiamo fatto il terzo gol e ho levato Ronaldo perché è quello che ha più minuti in quest'ultimo periodo. E' una cosa di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi, quindi anche lui sul 3-0 se l'aspettava. Infatti è uscito con grande serenità. CR7 e Dybala in gol insieme? E' cambiato qualcosa a livello di movimenti, ma mi pare che hanno imparato a cercarsi molto di più e a giocare insieme molto di più. Si sono resi conto che usufruendo uno dell'altro alla fine è un beneficio per tutti e due; quindi si stanno cercando molto di più in campo ed è una cosa che ho notato anche in allenamento. Buffon nel derby? Non lo so, è finita una partita da 40' e non ho idea chi può giocare la prossima. Gigi però ha firmato il record e ha 47 partite a disposizione per battere il record, penso che lo farà sicuramente.

LE DICHIARAZIONI DI SARRI A JTV