Nessuno sconto all'orizzonte. La situazione di Daniele Rugani continua ad avere risalto mediatico anche all'estero, in Inghilterra si parla spesso di Arsenal perché Wenger è un grande fan del difensore della Juventus. Ad oggi però non è stata predisposta la cessione del difensore scuola Empoli, vista l'età media molto alta nel reparto difensivo della Juve c'è la volontà di andare avanti con Rugani. E la sua cessione verrebbe presa in considerazione solo in caso di un'offerta altissima, oltre i 40 milioni di euro, così da realizzare un'enorme plusvalenza. Altrimenti, rimarrà di certo in bianconero.

CALDARA INTOCCABILE - Non sarà dunque la cessione di Rugani a fare spazio a Mattia Caldara alla Juventus. La scelta sul difensore preso con largo anticipo dall'Atalanta è di riportarlo certamente a Torino e farne un protagonista per il prossimo anno, l'erede naturale di Barzagli per caratteristiche anche umane oltre che tecniche. Anche per lui, un top club europeo ha messo sul piatto oltre 35 milioni di euro cui la Juventus ha prontamente detto no: sarebbe stata un'ennesima plusvalenza, ma Caldara è intoccabile più di Rugani. Ma le plusvalenze si incastreranno al momento giusto, ad oggi la Juve aspetta Mattia e non vuole regalare Daniele. I difensori italiani del futuro non sono in vendita.

Da Calciomercato.com