Rosella Sensi, l’ultima presidente della Roma prima dello sbarco americano, ha parlato a La Stampa: "Juve? Non è mai una sfida qualsiasi: rientra, come il derby, tra gli appuntamenti più attesi. Il primo ricordo? Brutto: il gol annullato a Turone. Avevo 10 anni. Però ne conservo bellissimi: su tutti il 2-2 in rimonta a Torino nel 2001, chiave dello scudetto. Segnò Nakata e i bianconeri protestarono per le regole sugli extracomunitari cambiate in corsa: le polemiche tra i due club sono un destino? Noi le abbiamo più subite che creare.

A volte alla Juve sono stati associati i poteri forti: a lei è capitato di riscontrarli? 
Mettiamola così: in Italia alcune squadre avrebbero meritato di vincere di più.

Juve a -10 dalla vetta…
Ritardo netto, ma è presto per ritenere lo scudetto precluso.