Cristiano contro Ronaldo. No. Non è un gioco di parole. Venti anni fa il Ronaldo protagonista di Juventus-Inter era quello brasiliano. Oggi, invece, è CR7, Cristiano Ronaldo. Il fenomeno bianconero. I due sono tra i calciatori più forti della storia e La Gazzetta dello Sport ha chiesto ad alcuni grandi ex del calcio italiano chi preferiscono tra i due. Ecco le loro risposte:

Antognoni: Il Fenomeno rubava l’occhio ed era impressionante ma Ronaldo è più continuo: meglio CR7

F. Galli: La A era la più competitiva e il Fenomeno era giovane: CR7 è arrivato in Italia a fine carriera Ronaldo

Zoff: Sono quasi alla pari, se devo scegliere vado con CR7, è più continuo e generoso

Gilardino: il Brasiliano è inarrivabile. Bello giocare con lui per qualche mese. Ronaldo

Rizzitelli: Voto l’interista, non era una macchina perfetta ma aveva talento puro come Maradona

Giannini: Il Fenomeno tecnicamente aveva qualcosa in più ed era più marcato

Borriello: CR7 ha una forza mentale incredibile ma quanto a talento puro il Fenomeno ne aveva di più

Graziani: Scelgo CR7: prototipo del calciatore moderno

Di Natale: Dico il Fenomeno, andava ad un’altra velocità con la palla al piede

Gabbiadini: Da piccolo tifavo Ronaldo, faceva sognare con le sue magie anche se CR7 è eccezionale. Dico Ronaldo (l’interista)