A pochi giorni dal calcio d'inizio degli Europei, Report parla del sistema procuratori e dei cambi di agenzie, in cui sono finiti Kulusevski e Bonucci.

LE PAROLE DELL'EX AGENTE DI KULUSEVSKI - L'ex procuratore di Kulusevski ha parlato così: "Nel mio caso è Bonucci che è andato dal giocatore e gli ha detto guarda perché non lo incontri. Sì, al 100 per cento. Me l’ha raccontato il giocatore, confermato anche dalla famiglia. Se opera così? È un suo modus operandi”.​

LA DIFESA DI LUCCI - Dopo l'accusa a Bonucci di aver mediato il cambio di agente di Kulusevski - secondo Paoloni ci sarebbe un audio a inchiodare il centrale -, è arrivata la difesa di Lucci al suo assistito: "Un calciatore, X o Y che sia, ha il sacrosanto di diritto di confrontarsi. Kulusevski decide di cambiare agente, ci sta che abbia parlato anche con Leonardo. La promessa di soldi? Bisognerebbe parlare di quelli che danno i soldini per comprare le procure. Magari gli dicono: vuoi venire con me e ti pago? Dieci anni fa, se l'avessero detto di me, ci sarei rimasto male". 

SUL SISTEMA GEA - Un procuratore, distaccatosi dal Sistema Gea, 'giostrato' da Luciano Moggi, ha parlato di un ritorno del vecchio sistema: "E' tornato, ma è frastagliato!".

SCAMACCA - Si fa luce su Scamacca. Parla Paolillo, l'ex procuratore di Scamacca: "E' passato con Raiola. Se l'ha pagato? Questo non lo so". Raiola è stato condannato a una breve sospensione. Ancora Paolillo: "C'è stata un'indagine della Procura Federale. Ha chiarito che faceva da procuratore anche senza procura. Il ricorso? Alla Commissione d'Appello Federale, ricorso accolto. La cosa strana è che la commissione non si è appellata a questa sentenza".

ALLEGRI - Si parla anche di Max Allegri e dei 161mila euro segnalati dalla Banca d'Italia per scommesse attribuite al tecnico bianconero. Allegri si è dichiarato estraneo ai fatti e ha assicurato di non aver mai scommesso sul calcio.

PLUSVALENZE GENOA - Si parla di Rovella. Da Report: "Non c'è stato scambio di denaro, il Genoa l'ha passato alla Juve e la Juve ha passato due cartellini al Genoa per il valore di 18 milioni. Anche in quel caso c'è una scrittura contabile". Si fa il nome di Beppe Riso, che ha mediato l'operazione e che ha ricevuto 1 milione e 750mila euro.