Mino Raiola, intercettato dalle nostre telecamere nella zona mista di San Siro, fa il punto sui soi assistiti.

POGBA - "Come per Ibra anche per Pogba l’Italia è una seconda casa e non gli dispiacerebbe tornare alla Juve, ma ne riparleremo dopo l’Europeo… Lui vuole competere ai massimi livelli, ma non certo può scappare adesso se le cose non vanno bene…”.​

SARRI - “Di calcio capisco poco. Bisogna definire il gioco di Sarri, non l’abbiamo visto. Perché? Dovete chiedere a Sarri, non a me. Mica è il gioco di Raiola”.

IBRA-DE LIGT - “Emozionante per me, è un epoca che cambia… Chiedete a Ibra cosa pensa di De Ligt”.

IBRAHIMOVIC - "Il cielo è il suo limite. Vediamo. La carriera di Zlatan può durare anche altri 10 anni".

DONNARUMMA - “Tutti sanno quello che penso, non parlo del suo rinnovo. Non vogliamo alzare polverone. Ha l’obiettivo Champions League per il Milan, è importante per tutti. Non so cosa vuole fare il Milan, non lo so, vediamo. Presto per parlare di Donnarumma”.

BONAVENTURA - “Sta passando un momento difficile. Strappo il cartellino se si discute la sua qualità".

DE LIGT - "La sua stagione? Molto bene. Ma può fare di più".