C’è un pezzo di Juve nella vittoria dell’Olanda Under 17 che ha battuto 2 a 1 i pari età della Polonia, nell’Europeo di categoria in corso di svolgimento. Un pezzo pregiato, l’ennesima dimostrazione della particolare attenzione che i bianconeri stanno mettendo al settore giovanile: il nome è quello del centrale difensivo Dean Huijsen, classe 2005, gelido dal dischetto e autore dell’1 a 0 che ha sbloccato le marcature.
 
I più attenti, ricorderanno che si parlò molto di Huijsen a inizio aprile, quando il giovanissimo centrale di difesa venne aggregato alla Prima squadra, per il suo primo allenamento agli ordini di Massimiliano Allegri; per l’occasione, il calciatore si regalò una foto, pubblicata poi sui social, insieme al connazionale de Ligt.
 
Nell’estate scorsa, la Juventus ha acquistato Huijsen dal Malaga, anticipando la concorrenza di diversi top club europei. Arrivato sotto la Mole con la nomea di “difensore goleador” – nel club spagnolo era stato il capocannoniere dell’ultima stagione -, l’olandese ha confermato questa predisposizione con l’Under 17 bianconera: 19 presenze, 7 gol e 2 assist. Nelle ultime settimane, il difensore si è fatto vedere dalle parti di Vinovo, in tribuna a guardare la Primavera, per studiare da vicino quella che, molto probabilmente, sarà la sua squadra nella prossima stagione. L’ennesimo tassello di un progetto che fa balzi in avanti, che costruisce in casa talenti – come nel caso di Miretti -, e aggiunge profili mirati dai campionati esteri.