La Juve si ferma sull'1-1, ma avrebbe meritato molto di più. I bianconeri non vanno oltre il pari in casa dell'Atalanta Campione d'Italia (due volte), ma sfoderano una prestazione da sottolineare e che fa ben sperare per il futuro. 

Ecco le pagelle:


Garofani 6 - Non può nulla sul gol, si disimpegna bene nelle poche occasioni che l'Atalanta crea. Un solo brivido, risolto.
 
Leo 6 - Sfortunato. Gioca un'ottima partita nelle due fasi, è tra i giocatori più esperti in campo e lo dimostra, poi si fa beffare nel finale. Devia in porta il cross di Carrà nel tentativo di intervento, un autogol che penalizza ma non cancella la sua buona prova. (87' Mulazzi sv) 

De Winter 7 - Attento, puntuale, con personalità. Trova le linee giuste, si muove bene e gioca sempre il pallone. 

Riccio 6.5 - Marca, interviene e riparte. Se la Juve non soffre è anche merito suo. 

Ntenda 6 - Meglio nel primo tempo per la spinta, più contratto nel secondo, ma non sfigura. 

Miretti 7 - Presente. Palleggia, cerca soluzioni, si muove e prova ad inventare. Un vero numero 8. 

Pisapia 6 - Un po' nascosto in fase di costruzione, ma è sempre affidabile. (83' Omic sv); 

Sekulov 6.5 - Corre tantissimo, nei tagli e in copertura, manca di concretezza. Deve essere più decisivo nell'ultima scelta. 

Tongya 7.5 - Sbaglia un gol facile per lui, ma è letteralmente ovunque. In tutte le fasi. Crea per sé e per i compagni, gli manca solo il gol. 

Turicchia 5.5 - Bene nel primo tempo, poi si spegne. (77' Da Graca 7 - Entra e segna, un bellissimo gol tra l'altro. Fa ciò che gli viene chiesto) 

Petrelli 6 - Ci si aspetta qualcosa in più. Manca il gol, ma soprattutto mancano le occasioni. Buona la regia offensiva. (83' Bonatti sv)
 
All. Bonatti 6.5 - Una Juve così bella e dominante non si vedeva da un po', specialmente contro l'Atalanta. Un bel modo di iniziare la stagione.