Il Mondiale sta insegnando che nemmeno le corazzate possono permettersi di spegnere la luce e gestire. Si era visto con l’Argentina, è arrivata la replica con la Germania uscita sconfitta dal match contro il Giappone. Prima del blackout teutonico, però, a mettersi in mostra è stato l’esterno sinistro David Raum. Oltre il rigore conquistato, l’esterno ha seminato il panico per lunghi tratti – soprattutto nel primo tempo -, sulla corsia di sinitra, lì dove i nipponici gli hanno lasciato spazio, e lui ha sfruttato l’occasione. Una prestazione, la sua, che ne conferma le grandi qualità, quelle che avevano attirato su di lui l’interesse della Juventus. Ad arrivare prima, però, quest’estate è stato il Lipsia, che l’ha strappato all’Hoffenheim.
 
 Un pizzico di rammarico, ma la Juventus guarda avanti. Trovare il post Alex Sandro – che lascerà Torino in estate -, rimane una priorità, ma la lista degli obiettivi è cambiata. Ai primi posti, nella lista dei desideri degli uomini di mercato bianconeri, c’è Fabiano Parisi dell’Empoli, con cui c’è già stato un contatto. Intanto, si continua a seguire lo sviluppo di Cambiaso al Bologna, mentre restano da monitorare i movimenti di Pedraza del Villarreal e Grimaldo del Benfica. E attenzione al nome nuovo (QUI).