Napoli è una polveriera: il pareggio contro il Genoa ha lasciato altre scorie pesanti in casa azzurra anche per come è arrivato il risultato. Poca voglia, poche palle gol, poco tutto per i partenopei che sono addirittura fuori dalla zona Champions League. E i tifosi hanno già trovato un colpevole (oltre ai calciatori criticatissimi per tutta la settimana). Si tratta di Carlo Ancelotti, il tecnico che per primo, almeno a parole, si era opposto al ritiro, dicendo di accettarlo ma non condividerlo. Vero anche che lui, assieme al suo staff, era stato l'unico a rispettarlo, quel ritiro, dopo la partita contro il Salisburgo in Champions. Eppure da questa mattina spopola l'hashtag #AncelottiOut, addirittura trend topic in Italia. In tanti sembrano averne abbastanza di Carletto.

CASO MERTENS - Ma quella di Napoli è una storia di casi clamorosamente aperti, non solo Ancelotti. Tanti calciatori sono finiti al centro del ciclone. C'è per esempio Allan ma anche Dries Mertens che va in scadenza al termine della stagione ma che, secondo La Gazzetta dello Sport, può lasciare il San Paolo già a gennaio. Marotta ci starebbe pensando in maniera concreta con un'offerta che potrebbe aggirarsi sui 25 milioni di euro. Non pochi per un calciatore che va in scadenza 6 mesi dopo e che ha una clausola rescissoria da appena 10 milioni di euro in più. L'Inter sembra pensarsi davvero per dare a Conte un'opzione in più in attacco e avvicinare ancora un po' la Juve. Ora più che mai lo scudetto è una questione ristretta a due squadre. Napoli è una polveriera...