'Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano'. Faceva così un celebre pezzo di Antonello Venditti, e forse potrebbe non trattarsi solo ed esclusivamente di una frase melodica, bensì di un qualcosa che possa far avverare il sogno di una notte di mezza estate di tutti i tifosi bianconeri. Già, perchè è proprio della prossima estate che stiamo parlando, e il sogno a lungo cullato da tutto il mondo Juve si chiama Paul Pogba. L'arrivo in mezzo al campo di Zakaria ha sì riportato entusiasmo, ma è noto a tutti che questo non basterà per ultimare definitivamente un reparto che ha bisogno del 'suo Vlahovic' da acquistare possibilmente nella finestra di giugno. Ecco che dunque, il primo nome che passa per la testa dei tifosi e di tutti gli addetti ai lavori è quello del Campione del Mondo in carica, da sempre rimasto legato all'ambiente della Continassa.

LA VOLONTA' DEL GIOCATORE - Potrebbero essere proprio il suo trascorso e i suoi legami costruiti nel tempo con i giocatori bianconeri la chiave di svolta della trattativaSecondo quanto raccolto da IlBiancoNero.com, infatti, 'Il Polpo' ha aperto alla possibilità di ritornare all'ombra della Mole e a fare rumore è proprio il suo consenso già dato ai bianconeri, prendendo in seria considerazione l'ipotesi Juve. Una priorità. E' soprattutto la presenza di alcuni suoi ex compagni con i quali ha fondato delle amicizie che durano tuttora a dare manforte all'operazione, senza dimenticare una figura determinante come quella di Mino Raiola, che da sempre conduce affari con la società piemontese. Il desidero di tornare a vincere i trofei più prestigiosi dimostrando a tutti di non aver perso quel carisma da leader che lo ha sempre contraddistinto, è più vivo che mai nell'animo di Pogba. Magari tornando a giocare al fianco del suo amico Paulo Dybala, ancora in attesa di rinnovo e alle prese con una trattativa lunghissima. La sua preferenza è da sempre stata la Juve, la sua volontà è chiara: quella di ritornare ad essere un beniamino di tutti i tifosi bianconeri.
 
LE CIFRE - Ad avvalorare ulteriormente questa ipotesi ci sarebbe la situazione contrattuale del giocatore, in scadenza di contratto a giugno e di conseguenza con la possibilità di accordarsi liberamente con qualsiasi club. Questo creerebbe una corsia preferenziale per la Vecchia Signora, ed è proprio in questa direzione di marcia che si sta procedendo. L'unico ostacolo al momento sarebbe però rappresentato dall'elevato ingaggio che Pogba percepisce, quasi 15 milioni netti a stagione (bonus compresi). Un po' troppi, se si considera che la linea adottata dalla società della Continassa per i nuovi parametri salariali si aggira ad un tetto massimo simile alla cifra pattuita per il rinnovo di Dybala, che quindi costringono il francese a ridursi l'ingaggio. Ma un po' di liquidità la Juve potrebbe ricavarla da un'eventuale cessione di spessore, tipo quella di De Ligt, ad esempio. L'olandese, infatti, non è ancora certo del suo destino e la possibilità che abbandoni Torino è fortemente concreta. 

LA CONCORRENZA - Quello legato all'ingaggio però non è il solo fattore a cui porre grande attenzione. La forte concorrenza che da anni vige sul giocatore non è solo un dato di fatto, e anche le altre pretendenti hanno avanzato le loro mosse in questi ultimi mesi. Più di tutti spiccano i nomi di Psg e Real Madrid, con i primi che sarebbero pronti a ricoprire d'oro il giocatore. Gli spagnoli invece, sono in fase di rilancio e l'acquisto ormai certo del suo connazionale Mbappé potrebbe fare gola al centrocampista dello United che, ricordiamo, ha lasciato il cuore a Torino e spera un giorno di tornare a farlo battere

Come reagiranno le quote dei bookmaker al prossimo campionato? Per aggiornamenti su calcio, scommesse e promo puoi visitare codicebonus-it.com