Miraem Pjanic è pronto a lasciare il Barcellona. L'avventura in Spagna non è andata come sperava: il bosniaco non si è ambientato, con Koeman ha avuto poco spazio - 30 presenze totali, la maggior parte da subentrato; zero tra gol e assist - e dopo una sola stagione è deciso a dire addio ai blaugrana. All'orizzonte potrebbe esserci un ritorno in Serie A, con la Juventus in cima alle sue preferenze. Mire è rimasto legato ai colori bianconeri nonostante la cessione dell'anno scorso, conosce bene Massimiliano Allegri e farebbe di tutto per tornare a Torino.

PRIORITA' LOCA - E la Juve ci pensa. E' un'idea, ma non la prima. Da parte del Barça c'è apertura totale all'addio perché l'obiettivo degli spagnoli è quello di alleggerire il monte ingaggi - vorrebbero liberarsi anche dei 15 milioni che guadagna Griezmann, per questo in Spagna scrivono di un possibile scambio con Dybala che al momento non risulta - per poter dare il via libera al rinnovo di Messi. La Juve però al momento è concentrata su Manuel Locatelli, priorità del centrocampo e prima richiesta dell'allenatore.

RINNOVI - Contatti continui col Sassuolo per cercare di stringere e chiudere la trattativa evitando brutte sorprese; in settimana ci sarà un nuovo incontro per parlare anche di eventuali contropartite. Poi, si lavorerà ai rinnovi di Chiellini - ufficialmente svincolato ma non ha avuto nessun contatto con altri club - e Cuadrado, in scadenza nel 2022. Dopo aver definito questi due contratti, si potrà tornare a parlare di un possibile ritorno di Pjanic. Definita la scaletta delle priorità: Mire è un'idea per l'estate, ma al momento la Juve è concentrata su altro.