Andrea Pirlo, in conferenza stampa, ha analizzato la vittoria con l'Udinese.

LA PROVA DELLA SQUADRA - "Partita difficile, lo sapevamo dall'inizio. Udinese squadra tosta, forte fisicamente, non è facile fare punti qui. Siamo andati sotto per una disattenzione su piazzato e non deve succedere. La partita è stata interpretata bene. La squadra voleva vincere anche per la situazione di classifica, questi sono tre punti importanti che ci portiamo a casa". 

SCUDETTO INTER - "Proviamo amarezza, non vincere non fa piacere. Complimenti all'Inter, ha meritato di vincere il campionato. Sono stati più continui e bravi. Non abbiamo lo scudetto l'anno prossimo. Finiscono i 9 anni ma pensiamo al prossimo, la voglia della Juve è sempre la stessa. Quando l'abbiamo perso? Quando abbiamo perso punti per strada, magari con squadre abbordabili, ma ora abbiamo un altro obiettivo come la Champions, ci aggrappiamo a quello". 

TENSIONE - "Vittoria insperata? Insperata no, ci abbiamo creduto fino alla fine. Avevamo messo dentro gente per vincere la partita, se ci provi poi i risultati arrivano". 

RONALDO - "Campione. Si è allenato bene, è sereno, ha voglia di vincere come tutti. Ha fatto 2 gol, positività nelle giocate, nelle rincorse. Ci siamo aggrappati a tutti. Ma la squadra ha fatto una grande partita, una grande reazione. Abbiamo ancora partite per entrare in Champions. Milan per chiudere il discorso? Importante, ma ce ne saranno altre da non sbagliare. Domenica scontro diretto per giocarcela al meglio".