Il tecnico della Juventus Andrea Pirlo è intervenuto ai microfoni di Dazn dopo la vittoria contro il Cagliari: “Gli interpreti possono cambiare, ma il nostro gioco no. Stasera abbiamo fatto un'ottima partita, soprattutto il primo tempo. Importante avere il dominio del gioco, importante una partita del genere per la crescita e la fiducia della squadra. Siamo stati bravi dal primo minuto con lo spirito giusto, volevamo e dovevamo vincere”.

SUI GIOCATORI – “Abbiamo tanti giocatori in rosa che possono dare strappi, anche se così si allunga la squadra e si fa fatica ad aggredire quando si perde la palla. Ma ci sta, la voglia di fare gol è tanta”

SU ARTHUR – “È il giocatore che ci aspettavamo, veniva da un campionato diverso, ci vuole un po’ di ambientamento anche per il modo di allenarti. Ha avuto un periodo iniziale dove giocava e non giocava, adesso sta molto meglio ed è importante per il nostro modo di uscire palla al piede, dà grande sicurezza”

SULLA QUALITÀ – “La qualità ce l’abbiamo, ma non basta solo quella. Per avere il dominio del gioco è importante giocare la palla velocemente a due tocchi, giocarla da una parte all’altra. L’abbiamo fatto molto velocemente stasera e i giocatori si sono divertiti. Quando hai il possesso e chiudi la squadra avversaria corri di meno e hai la gestione della gara”.

SULLA PRESSIONE – “La pressione è quella che ricercavamo dall’inizio dell’anno. Le assenze, la mancanza di allenamenti per le nazionali ci ha fatto lavorare poco, ma appena la palla viene persa dobbiamo recuperarla”

SU DYBALA – “Dybala è un attaccante, una seconda punta, appena sarà al top della condizione lo metteremo nella posizione sua ideale. È da due settimane che prendeva antibiotici per un vecchio virus, però ha lavorato bene in questi giorni e stasera ha avuto anche un po’ di gamba che gli mancava nell’ultimo periodo”

SU RONALDO – “La sua professionalità mi ha colpito, la grande disponibilità nell’allenamento nelle partite e anche in certi tipi di movimento. Quando sei un grande campione come lui raggiungi questi risultati. Consigli da lui? Devo solo dirgli di continuare così, se fa due gol a partita c’è poco da dire”