I Mondiali hanno preso il via e per le rispettive squadre di club è tempo di fare i bilanci su questi prima parte di stagione disputata, con la Juve che ora è tornata pienamente in corsa per lo scudetto dopo i risultati positivi ottenuti nell'ultimo mese. Ad analizzare quella che sarà la lotta scudetto è stato anche l'ex allenatore della nostra Serie A Bepi Pillon, il quale ha rilasciato delle dichiarazioni in esclusiva a IlBiancoNero.com

Pensi che la Juve si sia finalmente ritrovata?

'Senza dubbio contro la Lazio ha disputato una delle migliori gare di questa stagione. Sembra che ci sia una ripresa e che la squadra abbia preso la strada giusta, hanno fatto un filotto importante che l'hanno condotta alla terza posizione in classifica e vedere la situazione di un mese fa, si può dire che è cambiato tutto'

Credi che il Napoli reggerà questi ritmi fino al termine della stagione?

'Indubbiamente la sosta è stata dannosa per il Napoli. Ora viaggiano a mille e fermarsi così può essere controproducente. Hanno però fatto vedere grandissime cose, sia sul piano del gioco sia in quello mentale. 8 punti sono tanti, ma mancano ancora tantissime partite e tutto può accadere. Ad oggi dico comunque che il Napoli è favorito per vincere lo scudetto'. 

Da ex allenatore, pensi che Fagioli e Miretti avrebbero avuto lo stesso minutaggio senza i numerosi infortuni che hanno colpito la squadra?

'E' chiaro che avrebbero avuto più difficoltà se ci fosse stato Pogba. Si spera che recuperi quanto prima perchè la Juve ha bisogno di lui, ma loro hanno fatto vedere di meritarsi il posto alla Juve e ora chi è fuori deve macinare per riprendersi la titolarità'

Rinnoverebbe il contratto a Rabiot o ci penserebbe?

'10 milioni sono troppi. Gli anni precedenti non è andato molto bene ma ora sta facendo benissimo. La Juve ci deve pensare bene e credo che sanno loro se ne vale la pena o meno. Lui sta dimostrando grandissime cose e ha fatto una crescita notevole'. 

Se dovessi investire su uno tra Milinkovic o Zanioli, chi prenderesti?

'Io li prenderei entrambi. Milinkovic ha tutto per essere un giocatore da Juve, mentre Zaniolo deve ancora pedalare e dimostrare il suo vero valore. Ha delle potenzialità enormi e quando verrà disciplinato e a trovare il suo equilibrio, diventerà un giocatore molto importante e darà un grande contirbuto anche alla Nazionale'. 

Vedi le milanesi in calo?

'Dall'Inter mi aspettavo qualcosa in più in campionato. Il Milan ha avuto un calo che ci sta giocando ogni 3 giorni, ha avuto diversi infortuni che l'hanno condizionato e non ha potuto fare i turn over. Al Napoli invece le cose vanno bene, ha avuto la possibilità di cambiare spesso e chiunque è sceso in campo ha dato tutto, di questo vanno fatti i meriti a Spalletti e alla società'. 

Chi è la favorita per i Mondiali?

'Le solite, Brasile e Argentina. La Francia ha perso Benzema che è una gravissima perdita, oltre ai vari Kantè e Pogba. Hanno Mbappè cghe è il più forte al mondo, poi può sempre venire fuori la rivelazione della competizione'.