Fabio Paratici, direttore dell'area sportiva della Juventus, ha parlato, a Calciomercato.com in occasione del Gran Galà del Calcio. Dal momento della Juve al Pallone d'Oro a CR7: “Tutti quelli che fanno sport sanno quanto si fa fatica a vincere, da una a otto volte. Noi vogliamo essere superiori anche a questa inconscia pancia piena, ma ricordiamoci che su 20 partite non abbiamo mai perso per ora. Secondo posto? Non siamo preoccupati, siamo a dicembre, ci siamo alternati al primo posto. È un momento del campionato, era già successo in passato, non siamo per nulla preoccupati".

RONALDO - "Le condizioni di Ronaldo? Io non vedo un momento difficile di Cristiano, è stato fuori dagli allenamenti per un periodo per un problema al ginocchio, dobbiamo sempre ringraziarlo perché si è messo a disposizione anche se non era in condizioni ottimali. È un momento così, di forma non ottimale, ma un momento. Ronaldo per noi meritava di vincere il Pallone d’Oro, poi questi sono premi con classifiche opinabili".

DYBALA - "È il nostro numero 10, non per caso, è un grande giocatore e lo sta dimostrando anche quest’anno. Dybala ieri è entrato ed è stato decisivo, in passato non era successo alcune volte, ma è così, quando hai tre grandi campioni come Higuain e Ronaldo".

ALLEGRI E SARRI - "Con Allegri abbiamo ottenuto grandi successi, non dimentichiamolo mai. Sarri ha uno stile diverso, ma anche lui sta dimostrando il suo valore, sono due allenatori diversi. Siamo consapevoli della nostra forza, poi ci sono anche difficoltà in Champions League, lo sappiamo”.