Il coronavirus continua a condizionare le nostre vite, l'Italia si prepara ad affrontare la seconda ondata. Nel corso della conferenza stampa il premier Giuseppe Conte ha annunciato le nuove misure previste dal governo per difendersi dal Covid. E' stato confermato lo stop alle attivilità sportive dilettantistiche, saranno vietati sport a livello amatoriale. Proseguono, invece, le attività sportive professionistiche.  

Palestre e piscine rimarranno aperte, ma avranno una settimana di tempo a disposizione per adeguare i protocolli. Nessuna novità anche per le scuole, che resteranno aperte e le lezioni continueranno a svolgersi in presenza per il primo ciclo d'istruzione e per l'infanzia; per le scuole secondarie di secondo grado verranno adottate forme flessibili per organizzare l'attività didattica, ricorrendo anche a quella digitale integrata. C'è anche una possibilità di fare turni pomeridiani.

Dopo le 21 i sindaci potranno chiudere vie o piazze al pubblico se ritengono che si possano creare assembramenti, consentendo l'accesso a chi deve raggiungere abitazioni private o luoghi di lavoro. Per quanto riguarda le attività di ristorazione sono consentite dalle 5 alle 24 con consumazioni al tavolo per un massimo di sei persone a ogni tavolo. Fino alle 18 in assenza di consumo al tavolo. Consentite ristorazione a domicilio e con asporto, fino alle 24. Sale giochi, scommesse e bingo rimarranno aperte dalle 8 alle 21, dopo che regioni e province si siano accertate nei propri territori della compatibilità tra lo svolgimento delle attività e l'andamento della situazione Covid.