Il futuro di Gonzalo Higuain resta tutto da definire. Dopo una stagione a dir poco deludente in prestito tra Milan e Chelsea, il Pipita non ha mercato e la Juventus si trova a dover tentare una difficile cessione. L'arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina bianconera, al contrario, potrebbe far pensare a un pronto riscatto per l'attaccante argentino, conscio di non avere un ruolo da titolare e disposto anche a intervenire sul proprio contratto da 7.5 milioni di euro a stagione. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, infatti, prende forma la possibilità di un rinnovo "tattico", in modo da spalmare l'ingaggio di Higuain su più stagioni, così da poter anche pensare con più tranquillità a un eventuale prestito lontano da Torino.

ATTACCO AFFOLLATO - In caso di permanenza di Higuain, con anche Mario Mandzukic a pretendere spazio, non ci sarebbe posto per un nuovo centravanti, benché la Juventus abbia dimostrato nella scorsa stagione di averne grande bisogno. Le soluzioni, con Sarri in panchina, però, proprio non mancano: Cristiano Ronaldo può tornare a vestire il ruolo di punta centrale, mentre Paulo Dybala può giocare "alla Dries Mertens" da falso nueve per tornare a segnare con la regolarità che è mancata nella scorsa stagione. Dal futuro di Higuain dipende, di conseguenza, il colpo Mauro Icardi. Se la Juventus riuscirà a concludere un nuovo prestito o, ancor meglio, la sua cessione altrove, potrà partire l'assalto all'Inter.