Pavel Nedved, vicepresidente della Juventus, ha parlato dopo il sorteggio dei quarti di finale di Champions League contro l'Ajax. Queste le sue parole a Sky Sport:

IL SORTEGGIO - "La scala non so dirti, non sono contento né scontento. Saranno due bellissime partite, l'Ajax ha dimostrato di poterci stare. Ha eliminato il Real Madrid, non è uno scherzo".

LA QUALIFICAZIONE - "I nostri ragazzi si sono presi altri due partite di Champions, è una bellissima cosa. Dovremo affrontarlo con grandissimo entusiasmo, come abbiamo fatto l'ultima partita".

SQUALIFICA DI CR7 - "Non temo alcuna squalifica, perché dovrei? E' un gesto rimasto sul campo, le emozioni sul campo devono restare lì. Dopo essere stato insultato a lungo, lo capisco. Non credo ci saranno sanzioni".

PUBBLICO - "L'effetto Stadium c'è, ci troviamo molto bene in casa. Avete visto quanto è piaciuta la partita, ci hanno messo tutto il cuore. E' troppo bello, dovrebbe essere sempre una festa".

ATLETICO - "Abbiamo fatto una partita normale a Madrid, abbiamo preso due gol sui calci piazzati. Abbiamo sentito di non aver fatto quello che dovevamo, invece in casa è andata meglio. Ce lo sentivamo".

ALLEGRI - "Abbiamo fatto come ogni anno. Il presidente ha incontrato l'allenatore e rimandato ogni discorso a giugno, come ovvio. Dobbiamo essere contenti del nostro allenatore per quanto abbiamo fatto finora. Non potevamo fare meglio di così".