Polemiche su polemiche. La direzione di gara di Valeri in Milan-Juve sta creando molto dibattito, non solo per il rigore concesso allo scadere alla Juventus. I bianconeri, infatti, hanno molti episodi su cui recriminare, dal rigore su Cuadrado al mancato intervento VAR sulla netta gomitata di Kessie sullo stesso Cuadrado. Un episodio neanche rivisto e che secondo l'ex arbitro Pieri, opinionista Rai, "Era solo da giallo". Una ricostruzione che non ha certo lasciato felici i tanti tifosi della Juve che ieri hanno seguito la partita in tv e che si sono lamentati per il servizio offerto dalla Rai, come del resto capita spesso.

PIOLI - L'episodio di Kessie è grave ed è stato commentato in pochi secondi mentre gli ospiti in studio hanno sottolineato più volte i tre gialli (tutti netti) che costringeranno Ibra, Theo Hernandez (poi espluso) e Castillejo a saltare il match di ritorno. Poi si è continuato con l'intervista a Pioli al quale sono state fatte solo domande sull'operato del direttore di gara, ribadendo più e più volte le parole di Rizzoli che mesi fa aveva parlato del tocco di mano di Cerri in Cagliari-Brescia e punito, sbagliando, con un calcio di rigore. Una volta arrivato Sarri, invece, neanche una domanda su Valeri. Come se la Juve non avesse nulla di cui lamentarsi, a prescindere dal discusso rigore finale. Valeri a San Siro ha sbagliato diverse decisioni ma scontentando entrambe le formazioni. Gli errori possono capitare ma a vedere quello che passava la tv sembrava che solo la Juve avesse tratto beneficio dalla serataccia del fischietto romano.