La Juventus oggi tramite i suoi canali ufficiali ha lanciato "More Colorful Together" la nuova campagna ispirata all'inclusione. Per il mese del Pride sono stati ideati alcuni prodotti. Il comunicato ufficiale spiega: "Si tratta di un invito a sprigionare - insieme e con orgoglio - la forza dei nostri colori e a raccontare le nostre differenti sfumature. Juventus, infatti, riconosce il ruolo centrale che lo sport ricopre nell’ambito dell’integrazione sociale e della promozione del rispetto reciproco. Ed è proprio in questo senso che mantiene l’impegno per affermarsi come punto di riferimento per le nuove generazioni e per diffondere, all’interno della comunità in cui opera, i valori dell’uguaglianza e del supporto reciproco attraverso il percorso DIFFERENCES MAKE THE DIFFERENCE".

IL PROGETTO - "Il Club, dunque, lancia questo progetto che mira a delle azioni concrete e a far sì che la diversità e l’inclusione diventino gli strumenti capaci di ispirare il cambiamento. Il logo, espressione universale dell’essenza di Juventus, si tinge con i colori dell’arcobaleno, dando vita a una nuova serie di prodotti caratterizzata dalla t-shirt More Colorful Together e da tre patches con il logo Juventus in un’inedita veste grafica. Queste ultime sono applicabili negli store sulla maglia gara, sulla t-shirt o sulla maglia More Colorful Together. Ed è proprio indossando e abbinando le esclusive patches che ognuno di noi può esprimere la propria identità, unicità e celebrare insieme il Pride. Questa iniziativa diventa l’occasione ideale per sostenere progetti a impatto sociale per la comunità LGBTQIA+. Nello specifico il Club supporterà il Rainbow Social Fund, il fondo istituito da Milano Pride che si impegna nel creare una società più accogliente, inclusiva e rispettosa dei diritti di tutti e che ha l’obiettivo di aiutare chi vive situazioni di marginalità dentro e fuori la comunità LGBTQIA+".

L'INIZIATIVA - "Nel mese del Pride, dunque, per ogni t-shirt More Colorful Together acquistata, Juventus raddoppierà l’importo a supporto del Rainbow Social Fund, perché è attraverso la solidarietà che passa l’affermazione dei diritti. Per concludere, come parte della campagna, Juventus ha inoltre deciso di coinvolgere tre voci d’eccezione: Francesco Pintus, Event Project Manager di Milano Pride, Simona Domicoli e Lorenzo Bartolotta, entrambi volontari del Milano Pride, hanno raccontato la loro storia, parlato di inclusione e fornito il loro punto di vista e la loro esperienza maturata negli anni".