La stagione è quasi finita, ora è tempo di pensare al mercato. E il lavoro della Juve è su molti fronti. Sì, perché tra addii sicuri, necessità e rinnovi/riscatti da decidere ci sono diversi profili in bilico e circa una quindicina (forse meno) di giocatori a disposizione per l'anno prossimo. Serve sicuramente un colpo per reparto, per questo Federico Cherubini sta agendo su più tavoli con i suoi collaboratori, in entrata e in uscita, dove occorre anche ragionare su quanto si ha in casa per mettere insieme il solito tesoretto, tra prestiti da non rinnovare ed eventuali cessioni.

MORATA - Come sottolinea Tuttosport, "sembra essere così in bilico la situazione di Alvaro Morata , nonostante la buona sintonia con Dusan Vlahovic messa in mostra in prima linea. La società non discute le qualità dell’attaccante, il problema è legato all’ultima tranche da versare all’Atletico Madrid per entrare in possesso dell’intero cartellino. L’accordo con i Colchoneros era di un prestito biennale, con pagamento di 10 milioni a stagione. E riscatto finale del cartellino fissato a 35. Una cifra che oggi la Juventus ritiene troppo alta: finora non sono arrivate eventuali aperture dalla Spagna alla richiesta di uno sconto. Se l’Atletico resterà fermo sulle sue posizioni, per Morata non ci sarà altra soluzione alternativa a un ritorno a Madrid".

KEAN - E anche Kean non è tra le conferme decise sicuramente dalla Juventus. Allo stesso modo la Juventus non sembra intenzionata a confermare Moise Kean. Arrivato in prestito biennale con obbligo di riscatto al raggiungimento di determinati obiettivi, per una cifra complessiva vicina ai 38 milioni, non ha convinto. E il suo futuro va discusso, anche con l'Everton. In bilico e in uscita c'è sicuramente Arthur, ma anche Alex Sandro, Luca Pellegrini e Federico Bernardeschi sono soggetti ad attente valutazioni. .