Ci pensa Jorge. Negli scorsi mesi non è stata sancita solo la pace dopo anni di guerra fredda, nata per il repentino cambio di rotta di Falcao da Torino a Manchester. Da Cancelo a, sopratutto Ronaldo, c'è un'autentica alleanza destinata a portare ancora tanti frutti. La presenza alla luce del sole (o per meglio dire dei riflettori) di Mendes al tavolo della Juve in occasione del Gran Galà del Calcio ne è una piccola testimonianza. E nei fatti, l'asse Mendes-Paratici si sta dimostrando caldo più che mai anche per i prossimi colpi del mercato bianconero. Con l'agente portoghese che si è già mosso per proporre alla Juve un nuovo colpo, anche per gennaio se necessario, che possa allungare la coperta di primissima qualità ma molto corta a centrocampo. A poter prendere la via di Torino potrebbe infatti essere Ruben Neves del Wolverhampton.

LA RISPOSTA – Mendes non ha dubbi a riguardo: se serve, può spostare il centrocampista portoghese già in queste settimane. Senza che la formula possa rappresentare un problema, il club inglese d'altronde è uno di quelli particolarmente vicini alla stella dell'agente più potente al mondo. Ruben Neves alla Juve ci andrebbe di corsa, i Wolves accetterebbero anche un prestito con opzione di riscatto. La Juve ha preso nota e preso tempo, aspettando di valutare una volta per tutte le condizioni di Emre Can e Khedira, ma anche vagliando altre soluzioni eventualmente sul mercato. In questo momento, infatti, Ruben Neves non convince tutti ancora in casa Juve: seguito fin dai tempi del Porto, non è ritenuto pronto per il grande salto, bollando l'ipotesi come un eventuale piano B particolarmente interessante. O rimandando le valutazioni di altri sei mesi.