Claudio Marchisio, a 7Gold, ha parlato della Juventus

LA JUVE - "Bastano le vittorie? No, non basta per lo scudetto. Ma è primo tassello. Sono partiti con mezzo piede. Se sei in alto, manca poco per prendere una strada che non va bene. Marcare il passato e prendere un altro esempio non è la cosa migliore. Sono cambiate tante cose. Juve-Roma sarà importante per il campionato". 

ERRORE - "Gli errori ci sono sempre, anche quando vinci. Bisogna vederlo come un ciclo naturale. Ci sta che dopo 9 anni alcuni errori siano più determinanti. Credo che sia importante la valorizzazione di giocatori come Chiesa e Locatelli. Poi altri saranno lo zoccolo duro. Allegri deve trovare l'identità". 

ALLEGRI - "Sarà l'uomo giusto se vedremo la Juve consapevole della sua forza, del gioco, oltre i risultati. Mancava proprio l'identità. Mancavano i giocatori come Dybala e Morata e la Juve ha trovato equilibrio. Lottando e sacrificando. Ma la Juve non può solo lottare e sacrificarsi. Deve dominare le partite". 

CHIESA - "Sì, è determinante. Ma anhce Bonucci e Chiellini sono importanti per questa squadra. Colpisce per la voglia e per l'età che ha. Si è preso l'attacco, ma torna anche, è a tutto campo. Dev'essere il tasto d'accensione mentale anche per gli altri". 

DYBALA - "Dai grandi giocatori ci si aspetta sempre di più. Anche da Morata. Mi auguro che sia l'ultimo stop per Paulo, ha bisogno di continuità e la Juve della sua continuità". 

LOCATELLI - "Pedina giusta, ottima scelta da parte della Juve. Manca ancora qualcosa però al centrocampo della Juve. Credo sia un reparto che ha bisogno ancora di lui".