Andrea Pirlo fa la conta: fuori Chiellini, fuori De Ligt, fuori Alex Sandro e adesso, fuori anche Bonucci. Contro il Barcellona sarà emergenza in difesa, proprio il reparto un po’ trascurato in sede di mercato, che ha visto l’uscita di Rugani, De Sciglio e Luca Pellegrini. Chissà cosa ha pensato la Juventus trovandosi contro Matteo Lovato, perché come riporta Calciomercato.com, i bianconeri apprezzano realmente il difensore dell’Hellas Verona.

CHI È LOVATO – Classe 2000, centrale della squadra di Juric, uno dei migliori in campo nel pareggio andato in scena ieri sera allo Stadium. Se l’inizio di campionato è stato promettente, ieri Lovato ha superato il test perché imporsi con questa maturità contro Dybala, Morata, Kulusevski e compagni non è per nulla causale. Juric ne è consapevole, lo coccola e lo cresce, anche se si irrita se viene paragonato a Marash Kumbulla. Ma nel futuro, Lovato può rappresentare la fotocopia del 20enne albanese ceduto alla Roma, almeno sul piano del mercato.

NUOVO AFFARE ALLA KUMBULLA? LA JUVE… - Lovato sta assumendo i crismi del difensore del futuro, che molti club si contenderanno a cifre sostanziose. E lo scenario sembra proprio questo, perché oltre alla Juventus ci sono anche altri top club italiani. Nessuna trattativa in atto con il Verona, ma i bianconeri ne stimano le qualità e lo terranno monitorato. Nel frattempo, l’ennesima giocata in chiave mercato del ds Tony D’Amico potrebbe fruttare molti quattrini alle casse del presidente Setti: Lovato è stato acquistato lo scorso gennaio dal Padova per 1 solo milione di euro e il Verona pregusta un altro affare, un’altra super plusvalenza. Come successo per Kumbulla, ma non paragonatelo a lui, parola di Juric. Lovato farà il suo percorso, la Serie A lo applaude e lo aspetta. Compresa la Juventus.