E' la settimana degli attaccanti in casa Juventus. Nel giro di un paio di giorni a Torino è arrivato e si è presentato Alvaro Morata che sarà il nuovo numero 9 a disposizione di Andrea Pirlo. Ma in casa Juve la settimana dell'attaccante è stata "festeggiata" anche in Primavera grazie a Cosimo Marco Da Graca, bomber della formazione Under 19 di Andrea Bonatti che ha iniziato il campionato con 4 punti nelle prime due partite sui campi di Atalanta ed Empoli (due dei più difficili) e arrivati proprio grazie ai gol del classe 2002. Sia contro La Dea che in Toscana è entrato dalla panchina ed ha lasciato il segno. A Bergamo con un controllo e tiro in controbalzo spettacolare, ad Empoli controllando la sfera dal limite dell'area e poi calciando forte, prima col sinistro e poi col destro. Gol che mettono in mostra tutto il repertorio del giovane attaccante bianconero.

CHI E' - Siciliano, nato a Palermo il 1 maggio del 2002, Da Graca è cresciuto nel settore giovanile del club rosanero prima di trasferirsi a Torino nel 2018. Inizia con 4 gol in 23 presenze con l'Under 17, nella stagione successiva segna altri 4 gol nel campionato Primavera e 2 in Youth League. Il marchio di fabbrica è sempre quello: forza, potenza e lavoro per la squadra. Doti che ha messo in mostra e che sa affinando anche in queste prime partite di campionato. Quando è entrato contro Atalanta ed Empoli la Juve ha alzato il baricentro, si è spostata in avanti ed ha trovato le prime reti del campionato, un campionato che fino ad oggi porta il suo nome. 

FUTURO - E questa stagione sarà fondamentale per la sua crescita, visto anche che col club bianconero c'è la possibilità di fare un passo avanti grazie alla formazione Under 23. Non sono pochi gli esempi di calciatori che, esplosi in Primavera, nel giro di pochi mesi sono passati nelle fila della seconda squadra e poi hanno avuto una possibilità in prestito magari in Serie B. Un esempio è Hans Nicolussi Caviglia, che due stagioni fa ha iniziato il suo percorso prima in Primavera e poi in Under 23. Allegri lo fece poi esordire in prima squadra con lo scudetto già in tasca e nella stagione successiva il valdaostano si è trasferito in prestito al Perugia. Un percorso importante che Da Graca spera di ricalcare. Qualità e umiltà non gli mancano. C'è anche il suo nome scolpito nella settimana degli attaccanti bianconeri.


@lorebetto