Con una mano la Juventus è pronta a salutare de Ligt, ormai prossimo all’addio a Torino; con l’altra vorrebbe accogliere nel capoluogo piemontese il sostituto designato dell’olandese, Kalidou Koulibaly. È lui l’obiettivo numero uno per la difesa, il nome messo in cima alla lista dei desideri da Massimiliano Allegri. Ieri, Cherubini e gli uomini di mercato della Vecchia Signora hanno incontrato a Milano l’agente Fali Ramadani e hanno comunicato – come riporta il Corriere dello Sport -, di voler fare sul serio.
 
Sul piatto, la bozza di una doppia offerta: “Per il giocatore è pronto un ingaggio compreso tra i 6 e i 6,5 milioni netti più bonus, al lordo delle tasse qualcosa di molto simile a quello che sta percependo lo stesso De Ligt. Per l'acquisto del cartellino, a un anno dalla scadenza del contratto, la coppia Federico Cherubini-Maurizio Arrivabene ha assicurato a Ramadani di essere pronta a far partire la trattativa con un'offerta compresa tra i 25 e i 30 milioni”.
 
Come detto, la Juventus vuole fare sul serio, l’offerta è pronta per essere presentata, ma l’affare è tutt’altro che in discesa. Il calciatore, infatti, rimane dubbioso sulla destinazione e in più: “La resistenza di Luciano Spalletti e Aurelio De Laurentiis è destinata ad andare oltre. L'obiettivo di tutti è sempre stato quello di convincere Koulibaly a restare, non solo per il prossimo anno ma praticamente a vita, per lui e solo per lui era in atto un tentativo di rinnovo senza badare ai parametri di ridimensionamento dei costi”.