La Juve sbarca nell'NBA e lo fa in una serata speciale, per molti motivi. Quella di venerdì sarà una “Juventus Night” totale: in Italia ci sarà Juve-Inter, in America pure. Ad aprire la serata della maggior lega mondiale di basket, infatti, ci penseranno i bianconeri, la cui sfida contro i rivali milanesi verrà proiettata sui maxischermi del Barclays Center di Brooklyn (NY) prima della gara tra Nets e Toronto Raptors. Un evento unico, mai visto nella storia del calcio italiano, che in sè racchiude l'intera mission bianconera: esportare la Juve nel mondo, far conoscere il brand attraverso vittorie e 'imprese' (anche di marketing) mai realizzate. 

L'EVENTO - Una prima assoluta, si è detto, a cui assisteranno in prima persona i tifosi americani presenti nell'impianto di Brooklyn, per una serata tutta bianconera: prima la Juve, poi i Nets, che hanno gli stessi colori sociali. Il logo della Vecchia Signora sarà un po' ovunque - fuori e dentro il "palazzetto", ma anche a bordocampo -, per una partnership che fa capo alla tournée americana della scorsa estate, a un progetto ben più ampio. Ospiti speciali e protagonisti della serata saranno il Brand Ambassador David Trezeguet, Jay e i trofei conquistati nell’ultima stagione. Appuntamento quindi dalle 20.30 in Italia, dalle 14.30 in America. Ma c'è di più. 

I NUMERI - Il Barclays Center è una struttura che sorge a New York, nel quartiere di Brooklyn, e ha un valore di circa 5 miliardi di dollari, tra impianto, uffici e molto altro, a fronte di circa 1 miliardo di spese per la realizzazione. Numeri già importanti, soprattutto se si pensa che è un'arena da meno di 20.000 posti, ma non ancora sufficienti per comprendere la grandezza di questo mondo. Il proprietario dei Nets, Mikhail Prokhorov è uno dei più ricchi dell'intera NBA e il monte ingaggi della sua squadra supera i 115 milioni di euro. La Juve per esempio, con Cristiano Ronaldo e il doppio dei giocatori in rosa, tocca i 200. Ma non sono solo questi i numeri interessanti, anzi. Ciò che più  importa al mondo bianconero, abbiamo detto, è far crescere la conoscenza del brand e il suo valore, ecco perchè sarà importante capire quanti tifosi vivranno la totale esperienza bianconera. La gara contro i Raptors, per gli amanti del basket, è già molto interessante, visto che si tratta probabilmente della miglior squadra della Eastern Conference, e perciò sembra destinata a raccogliere tanto pubblico: come si nota dal sito ufficiale dell'NBA i biglietti sono ancora disponibili, in diversi settori del palazzetto, con fasce di prezzo molto differenti. I prezzi oscillano dai 3000 dollari (vicino al campo) a 41 dollari delle ultime file, ma le stime raccontano di un prezzo medio di circa 70-80 dollari a biglietto. Cifre che, nel caso di un sold out, garantirebbero ai Nets circa 1.5 milioni di euro di incasso. Senza contare, poi, le percentuali legate ai diritti televisivi e tutto il mondo del merchandising, store, cibo e bevande all'interno dell'arena: attività che, come riportato in un'analisi di Espn, possono portare anche 30 dollari di media a persona. Insomma, un mercato ampio e ricco, in cui la Juve è pronta a tuffarsi... tra poche ore.