Siamo nel momento più delicato della Juventus, ma è da quasi un decennio che si è imposta come egemone del calcio italiano, vicinissima due volte ad elevarsi sul tetto d’Europa. La chiave del successo bianconero è stata quella di ammortizzare l’impatto tra un ciclo e l’altro, dando continuità a risultati e ambizioni. Basti pensare al passaggio di consegne da Conte ad Allegri, oppure al rinnovamento dell’organico all’interno della gestione del tecnico livornese, che ha condotto la squadra a due finali di Champions League (solo Buffon, Bonucci e Barzagli erano presenti in entrambe).

In questi giorni è finita sulla graticola anche la dirigenza bianconera, ritenuta colpevole di aver costruito una squadra ricca di carenze. Negli ultimi tre anni, la Juve ha speso tantissimo sul mercato, basti pensare a Cristiano Ronaldo e De Ligt, fuoriclasse presi per vincere la Champions League. Accarezzata quando gli uomini di mercato facevano le fortune della squadra ponendo la firma su colpi d’autore, a basso prezzo. La Juve faceva la differenza con questi acquisti mentre adesso, spendendo di più, fa fatica a competere.

Sfoglia la gallery dei migliori colpi a basso prezzo (dati Transfermarkt)