Questo pomeriggio, tramite una nota sul proprio sito ufficiale, la Uefa ha aggiornato la posizione dell'Inter per quanto riguarda le questioni del Fair Play finanziario. Il club nerazzurro ha parzialmente soddisfatto gli obiettivi per la stagione 2017/18 e, di conseguenza, anche nella successiva 2018/19 avrà alcune restrizioni al mercato da rispettare e limitazioni per quanto riguarda il numero di giocatori presenti nella Lista A. Ciò significa che l'Inter dovrà valutare con attenzione le spese fatte per il mercato, oltre alle entrate, per riportare il bilancio in parità. In poche parole: se l'Inter vuole fare mercato e acquistare nuovi giocatori, deve prima trovare il modo di vendere e ottenere le tanto preziose plusvalenze. 

SPIRAGLIO PER ICARDI - Come vi abbiamo anticipato da tempo su ilBiancoNero.com, Mauro Icardi rientra tra i desideri di mercato della Juventus, pronta a mettere sul piatto Gonzalo Higuain e un lauto conguaglio economico per il capitano nerazzurro. Nonostante siano arrivate ieri parole poco incoraggianti tanto da Beppe Marotta (leggi qui) quanto dall'amministratore delegato nerazzurro, Alessandro Antonello (leggi qui), è chiaro che i bianconeri possono essere favoriti dalle decisioni della Uefa nel proprio assalto a Icardi. L'affare che coinvolge il gioiello argentino è quello senza dubbio più ghiotto per il club nerazzurro sul fronte entrate e, con Higuain nell'affare, potrebbe evitare di trovarsi di colpo senza un'alternativa di livello assoluto. Se l'incontro previsto tra i vertici bianconeri e la moglie-agente Wanda Nara dovesse essere soddisfacente, potrebbero esserci interessanti sviluppi per la Juventus in ottica Icardi.

Le alternative a Maurito per l'attacco della Juventus nella nostra gallery dedicata.