In una conferenza stampa che ha portato alle lacrime, Sinisa Mihajlovic ha annunciato al mondo di essere malato. "Quando siamo partiti per il ritiro abbiamo detto che avevo la febbre. La cosa più difficile è stato dirlo a mia moglie, dicendogli che avevo la febbre. Quel giorno ho fatto gli esami alle tre, alle sei avevo i risultati e mi hanno detto che ho la leucemia. Sono stato due giorni chiuso in camera pensando a tutto, a piangere, ti passa tutta la vita. Queste non sono lacrime di paura, so che la vincerò come ho sempre fatto. Martedì vado all'ospedale e non vedo l'ora di iniziare, prima inizio e prima finisco. La malattia è in fase acuta ma attaccabile. Ci vorrà tempo ma si guarisce", le sue parole nell'incontro di oggi con i giornalisti. Che spiegano la situazione, ma raccontano anche la voglia di combattere di un leone come il tecnico serbo. 

VICINANZA - Il mondo del calcio si è chiaramente stretto attorno alle lacrime e al candore di Sinisa. Dai messaggi del commissario tecnico Mancini, ai tanti ex compagni di squadra e componenti di questo sport. Anche in casa Juve, in tanti hanno partecipato e dato forza a Mihajlovic. Nella gallery dedicata, i tweet e i messaggi di vicinanza al tecnico.