Sami Khedira, centrocampista della Juventus e della Nazionale tedesca, ha parlato ai microfoni della Federcalcio di Germania in vista dell'esordio Mondiale:

MESSICO - "Il Messico? È un avversario velenoso. Non dobbiamo sottovalutarlo, anche se l’abbiamo battuto lo scorso anno alla Confederations Cup. Prendiamo questo compito molto molto seriamente, sarà la prima partita per noi al Mondiale. Non sappiamo ancora esattamente a che punto siamo e come cominceremo questo torneo. Abbiamo preparato tutto bene e per molto tempo, ma solo la competizione ci dirà a che livello siamo e se siamo ben preparati. Ho la sensazione che la mia batteria sia carica. La cosa più importante è sempre la testa".

SENSAZIONI - "Più invecchio, più mi diverto nei grandi tornei. Ho lavorato molto negli ultimi due anni, ho dovuto fare molto per tornare al mio livello".