Julia Grosso ha parlato ai microfoni di DAZN in vista della sfida tra Juventus Women e Arsenal.

LA FORZA DELLA JUVE - "Il nostro superpotere è il lavoro, il duro lavoro, siamo molto compatte. Fuori dal campo invece ci divertiamo molto, ci vogliamo bene. Penso che sia questo il nostro potere. Almeno per me è così. Io vengo dal Canada e trovare una squadra così unita fa la differenza".

GOL DECISIVO ALLE OLIMPIADI - "Un'emozione incredibile, mi fermo spesso a pensare a quel giorno. Probabilmente è stato il momento migliore della mia vita".

L'ARSENAL - "Hanno grandi attaccanti, sono forti e veloci. Penso che se rimaniamo compatte e solide, sfruttando tutte le nostre occasioni, avremo un'opportunità".

VITA IN ITALIA - "Amo l'Italia, mi piace un sacco. Mi piace il cibo, la città, è un bel posto in cui vivere. L'italiano? So qualcosa della lingua ma mi sento strana nella pronuncia. So qualche parola ma mi imbarazza parlarlo".

MONTEMURRO - "Molto premuroso come allenatore, sa come giocare a calcio; è un tipo imprevedibile in panchina, ma è molto bravo e premuroso".

VITTORIA DELLA CHAMPIONS - "Significherebbe tutto, per la squadra, per la città, per la Juve come società. Bisogna lavorare molto per raggiungere un obiettivo del genere".