La Juventus Under 23 batte la Feralpisalò e guadagna l'accesso al prossimo turno della Coppa Italia. Di seguito le pagelle del match:

GAROFANI 6.5 – Incolpevole sul gol, fa una grande parata nel primo tempo. Per il resto, rischia poco e nulla
 
BARBIERI 6.5 – Spinge tanto e mette in difficoltà la difesa avversaria
 
DE WINTER 6.5 – Come un treno giapponese, sempre in orario, spesso in anticipo, quando c’è da togliere palla alle punte avversarie
 
RICCIO 6.5
– Ritorna in campo dopo l’infortunio, debutta tra i professionisti, e dimostra di non aver perso quella grinta e il tempismo negli interventi che ne hanno fatto il mastino della difesa della Primavera
 
NTENDA 6.5 – Stava giocando un gran primo tempo, costantemente all’attacco. Poi il brutto infortunio, con la speranza che sia meno grave di quanto sembrasse dalle immagini (Dal 25’ ANZOLIN 6 - Bene in copertura, dà anche una mano in costruzione)
 
MIRETTI 6 – Perde diversi palloni e a volte è poco preciso in costruzione: il Miretti ammirato nella passata stagione si vede solo a sprazzi, e sono sprazzi di gran calcio (Dal 77' LEONE s.v.)
 
ZUELLI 6 – Schermo davanti alla difesa, spesso è il primo a far partire la manovra, e lo fa discretamente bene. Sbaglia in marcatura nell’azione dell’1 a 0 del Feralpisalò
 
PALUMBO 5 – Mai veramente in partita, tocca pochi palloni e sembra un corpo estraneo. Leggermente meglio a inizio ripresa (Dal 61’ SERSANTI 6 - Ordinato in mezzo al campo)
 
SOULE’ 8.5 – A volte spegne l’interruttore e scompare dal gioco. Se avesse anche la continuità nei 90’, però, probabilmente giocherebbe in altri palcoscenici. Perché il numero 10 bianconero è un giocatore vero e le sue giocate sono di una bellezza disarmante. Tra le altre cose, si toglie la soddisfazione del primo gol tra i professionisti (Dal 61’ COMPAGNON 7 – Entra e dopo pochi minuti trova un bellissimo gol. Il tempo dell’ambientamento è finito, ora bisogna spingere: bravo!)
 
CUDRIG 6 – Un paio di buone occasioni nel primo tempo, ma Gelmi è più bravo di lui (Dal 46’ BRIGHENTI 6.5 – Bravissimo in occasione del 2 a 1 e dell’assist per Soulé, fa valere tutta la sua esperienza)
 
SEKULOV 7 – Le sue sgroppate sono un fattore di questo match, manda in apnea la difesa avversaria ed è determinante nell'azione del 2 a 1. C’è un rischio, però, a volte è poco organico alla manovra complessiva della squadra
 
All. ZAULI 6.5
- Ottima risposta, come risultato e come gioco, dopo la sconfitta contro la Pro Patria. Ha ereditato un gruppo di ex Primavera di grandissima qualità, adesso tocca a lui trovare i meccanismi giusti per farli rendere al massimo