E’ curioso che oggi tutti prendano atto dell’inadeguatezza del centrocampo della Juve, dopo averne celebrato le presunte qualità nel momento della sua costruzione. Del resto è molto più semplice e meno rischioso criticare a posteriori: ti fai meno nemici e non corri il pericolo di sbagliare. Per fortuna, come i nostri lettori sanno, questo atteggiamento un po’ meschino e un po’ vile non ci appartiene, non a caso quello che pensavamo della mediana bianconera l’abbiamo detto ben prima che la stagione cominciasse (LEGGI QUI), a rischio di essere dileggiati nel caso avessimo sbagliato il giudizio. Oggi, a proposito del centrocampo della Juve, sta maturando in noi un’idea certo provocatoria, però forse meno folle di quanto possa sembrare.

Tra tutti i centrocampisti tesserati per la Juve, e ai quali il club bianconero paga lo stipendio, il migliore è senza dubbio Khedira. E non solo per la sua storia, le sue vittorie, i grandi club e la straordinaria nazionale di cui ha fatto parte. Il tedesco è un campione, lo ha dimostrato anche a Torino: dà equilibrio e sostanza, ha qualità e capacità di inserimento, è ricco di personalità. Quanto potrebbe essere importante in una squadra come quella di Pirlo, che proprio in mezzo ha il suo tallone d’Achille, o almeno il principale e più evidente difetto?

Sappiamo anche noi che la tenuta fisica di Khedira non è mai stata straordinaria e anzi è stata spesso il suo grande limite. Così come ci rendiamo conto che nel 2020 non ha mai giocato, se non mezz’ora a giugno nella semifinale di ritorno della Coppa Italia contro il Milan. Al momento, però, è fuori rosa, in cerca di una squadra e in attesa che il suo contratto scada (a giugno). Siamo sicuri che non sia il caso di provare a riproporlo in questa Juve così sconclusionata in mezzo al campo?

Se la Juve avesse la possibilità di intervenire sul mercato, magari per prendersi Locatelli (se non Pogba), allora questa opzione non avrebbe senso. Ma oggi il club bianconero, come tutti del resto, non ha l’opportunità di investire per prendere un campione che rimetta a posto il reparto. E allora perché non tentare con il centrocampista più forte a libro paga della società? Qualche test, qualche spezzone di partita, tanto per cominciare. Difficile immaginare che possa fare peggio di Rabiot.

@steagresti